Nuova pagina 1


| Home | Padova | La riviera del brenta | Venezia | VeronaMappa |




Verona

Castello 
scaligero

Balcone di
Romeo e Giulietta

L'arena
Romana

Giardino 
Giusti
La fondazione della città avvenne in età antichissima, forse per mano di popolazioni euganee o retiche e, prima di divenire a metà del I secolo a.C. una fiorente colonia romana, subì l’occupazione degli Etruschi e dei Galli.Verona occupava già tutta la penisola circoscritta dall’Adige con delle mura sul lato meridionale dove si aprivano due porte esistenti ancora oggi: quella dei Borsari e quella dei Leoni.
Due ponti collegano il colle con la città : il Ponte della Pietra ed il Ponte Postumio, purtroppo distrutto nel Medioevo. Questa Verona rimase invariata nelle sue mura fino al 1135, quando, divenendo Comune, si allargò verso sud fino all’attuale via Pallone.
Un balcone di marmo rende famosa la citta',che rievoca versi di Shakesper,nei quali Romeo dichiara il suo amore a Giulietta.

Da visitare

Verona possiede un centro storico molto antico.Fu Municipio Romano dal 49 a.c .
Arena: antico anfiteatro che risale all’epoca dell’Imperatore Augusto, è oggi famosa in tutto il mondo per gli spettacoli di musica lirica che vi si svolgono.
Le piazze principali : Piazza delle Erbe il cuore antico della città e sorge dove un tempo si trovava il Foro Romano; Piazza dei Signori, chiusa come un cortile da edifici monumentali collegati tra loro con arcate; e Piazza Brà, oggi il centro della città e luogo di incontro dei veronesi.

Monumenti principali:la colonna del Mercato (1401); la berlina o capitello del secolo XVI; la Fontana di Madonna Verona del 1368; la colonna di San Marco (1523), la trecentesca casa dei Mercanti; la Torre del Gardello o delle Ore del 1370; il palazzo Maffei tardo-barocco; le case Mazzanti dei secoli XIV e XVI; la Domus Nova; il monumento a Dante (1865); il palazzo del Comune, con un cortile romanico detto Mercato Vecchio e una scala esterna in marmo rosso veronese del secolo XV. All’interno del palazzo vi è la torre dei Lamberti alta 84 metri, dalla cui cima si può ammirare una splendida veduta della città; il palazzo del Capitano, edificio trecentesco, restaurato nell’800; il palazzo di Cansignorio; il palazzo della Prefettura, antica reggia degli Scaligeri del ‘300; la loggia del Consiglio, costruita verso la fine del secolo XV, e unita alla casa della Pietà da un arco.

Chiese: la chiesa gotica di Santa Anastasia eretta dai Domenicani tra il 1290 e il 1481, al cui interno troviamo un importante affresco di Pisanello; il Duomo, dedicato a Santa Maria Matricolare, La basilica di San Zeno,sempio perfetto di romanico dedicata al Patrono della citta' e ad esaltare la sua maestosita' contribuisco le formelle di bronzo che adornano le porte ; la Biblioteca capitolare, nel palazzo del Canonicato; il Museo Miniscalchi – Erizzo, con raccolte archeologiche, sculture, armi e dipinti; Porta dei Borsari, ingresso principale alla città nei tempi romani; e la chiesa di Santa Eufemia, gotica ma ultimata nel secolo XIV.

Vie Storiche: Via Mazzini, che unisce piazza Brà a piazza delle Erbe; il notissimo balcone di Giulietta della casa dei Capuleti del XIV secolo ; la romanica basilica di San Zeno Maggiore del XII secolo; l’arco dei Gavi, testimonianza del periodo romano; e la chiesa di San Lorenzo e di San Fermo.


Recapiti

Bed & Breakfast "Le Palme"
Via Fanin, 8 - 35010 Vigonza Veneto - Padova Italia
Tel. +39.049.8095600 - +39.049.8765467 (Italiano)
Tel. +39.3387443533 (English, Espanol, Russian, Swidish)
Mail: 
lucaruffato@hotmail.com